domenica, 25 Febbraio, 2024
HomeNotizieLavoro. Lollobrigida: con Bando Isi-Inail 90 mln euro per la sicurezza

Lavoro. Lollobrigida: con Bando Isi-Inail 90 mln euro per la sicurezza

„In agricoltura i morti sul lavoro sono sempre troppi. Lavoriamo per azzerare i rischi, almeno quelli connessi all’assenza di strumenti adeguati”.

Lo ha detto il ministro dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida, durante la presentazione delle linee di finanziamento degli interventi per la sicurezza sul lavoro del Bando Isi 2023 – Agricoltura di Inail, che si è tenuta questa mattina al Masaf. 

„Abbiamo lavorato con il ministro Calderone e con il sostegno di tutto il Governo, sin dal primo giorno anche per contrastare ogni forma di lavoro nero, di sfruttamento e di caporalato, anche attraverso la regolarizzazione dei flussi di ingresso e con la formazione dei lavoratori italiani e stranieri”, ha continuato il Ministro Lollobrigida.

‹ adv ›

Il nuovo bando Incentivi di Sostegno alle Imprese di INAIL mette a disposizione 90 milioni di euro. Si passa da 35 a 90 milioni per l’acquisto di mezzi più sicuri, risorse che sono affiancati, anche dai 400 milioni del PNRR, dedicati all’acquisto di macchinari agricoli e ai 225 milioni del Fondo Innovazione che il ministero ha scelto di investire sempre in questo settore.

Grazie allo strumento di finanziamento ISI le risorse stanziate per il settore agricolo, che registrano un incremento di 55 milioni di euro, serviranno per promuovere e valorizzare l’impegno di aziende virtuose che puntano sulla sicurezza e salute dei lavoratori, non limitandosi agli adempimenti di legge. 

„Vogliamo modernizzare, aumentare la produzione e migliorare la qualità di vita dei nostri agricoltori. Uno dei pilastri della nostra azione è rendere l’agricoltura più sicura. Con l’iniziativa di Inail avremo 90 milioni per l’acquisto di mezzi più sicuri”, ha aggiunto il Ministro Lollobrigida.

Alla conferenza è intervenuto il commissario straordinario Inail, Fabrizio D’Ascenzo, che si è soffermato sull’impegno dell’Istituto per la diffusione della cultura della sicurezza sul lavoro e sull’importanza della collaborazione tra enti per pianificare strategie efficaci di prevenzione e supporto alle aziende. 

Il direttore centrale prevenzione Inail, Ester Rotoli, ha evidenziato nel suo intervento la parte tecnica del Bando Isi 2023, relativa ai requisiti e criteri di ammissione ai progetti.

Devi leggere
‹ adv ›
Articoli recenti