domenica, 25 Febbraio, 2024
HomeAgroEcoTicchiolatura del melo (Venturia inaequalis): Controllo diretto con sistemi di supporto decisionali

Ticchiolatura del melo (Venturia inaequalis): Controllo diretto con sistemi di supporto decisionali

Esistono misure di igiene in campo e varietà resistenti contro la ticchiolatura. Se la resistenza viene superata, il controllo diretto con prodotti fitosanitari è ancora la misura più efficace in agricoltura biologica.

‹ adv ›

Sulla base della biologia del patogeno, dei dati meteo locali, delle previsioni e delle informazioni sulle colture, i sistemi di supporto alle decisioni, come RIMpro o Simscab, consentono agli agricoltori di valutare il rischio di infezione per la ticchiolatura del melo e permettono di
definire la tempistica ottimale delle misure di protezione diretta delle colture.

I sistemi di supporto come RIMpro forniscono previsioni sulle possibili infezioni e assistono gli agricoltori nel processo decisionale per una maggiore efficacia dei trattamenti e un migliore controllo della ticchiolatura.

Reaccomandazioni pratiche

Trattamenti contro la ticchiolatura

  1. Trattamento preventivo prima del periodo di infezione: le ascospore appena germinate sono molto sensibili ai fungicidi di contatto, quindi, è possibile effettuare un trattamento preventivo prima dell’espulsione delle spore (Fig. 1, A).
  • Fino allo stadio di bottone rosa (BBCH 59): rame (150-300 g di rame puro/ha) o rame + zolfo bagnabile (sostituire lo zolfo con un agente bagnante quando la temperatura è bassa); ridurre la quantità di rame man mano che ci si avvicina alla prefioritura (rischio di rugginosità).
  • Dallo stadio di palloncino (BBCH 59) a quello di noce (BBCH 74): minerale argillosa acidificata (8 kg/ha) + zolfo bagnabile (8-12 kg/ha prima della piena fioritura BBCH 65, 3-8 kg/ha dopo la piena fioritura, scegliere un dosaggio inferiore in caso di temperature elevate), oppure solo zolfo bagnabile se la minerale argillosa acidificata non è consentita nel vostro Paese.
  • Dallo stadio di noce in poi (BBCH 74): continuare con minerale argilloso acidificato + zolfo bagnabile*, oppure passare a rame (+ zolfo) *.

2. Trattamento di arresto su fogliame bagnato: la quantità di ascospore in germinazione nel tempo è indicata dall’area bianca dietro la barra gialla (Fig. 1, 7). In questo lasso di tempo è possibile effettuare un trattamento di arresto per uccidere le spore. (Fig. 1, B).

‹ adv ›
  • zolfo calcico (25,6 l/ha prima della piena fioritura, 19,2 l/ha dopo la piena fioritura).
  • bicarbonato di potassio (4,8 kg/ha) + zolfo bagnabile (8-12 kg/ha prima della piena fioritura BBCH 65, 3-8 kg/ha dopo la piena fioritura, scegliere un dosaggio inferiore in caso di temperature elevate*).

1. Niente rame in questo periodo (rischio di rugginosità). Può essere utilizzata anche come strategia senza rame durante l’intera stagione.

2. Lo zolfo ha effetto quando evapora.

Verificare le specifiche e le autorizzazioni dei Paesi. L’argilla minerale acidificata è attualmente autorizzata in Italia e in Svizzera. Ticchiolatura del melo (Venturia inaequalis): Controllo diretto con sistemi di supporto alle decisioni. Istituto di ricerca sull’agricoltura biologica FiBL. Riassunto pratico.

Figura 1 Esempio di previsione RIMpro per la ticchiolatura del melo Previsioni meteorologiche in tempo reale e basate sul sito 1 periodo di infezione stimato 8 precipitazioni misurate a sinistra della linea blu e previste a destra della linea blu 2 e bagnatura fogliare 3 Lumidità fogliare può verificarsi sia dopo un evento piovoso sia a causa della rugiada o di unelevata umidità relativa La percentuale di spore immature pari al potenziale ascosporeo 4 e la percentuale di ascospore mature 5 rispetto allo stock totale della stagione Le ascospore mature vengono rilasciate dopo un evento di pioggia barra gialla 6 e possono germinare quando atterrano su una foglia 7 La linea rossa 8 indica il numero di spore germinate che stanno per penetrare nella foglia =infezione Queste spore non sono più sensibili ai fungicidi di contatto Larea arancione 9 mostra il periodo di 300 ore di temperatura DH dal momento calcolato dellinfezione Durante questo periodo è possibile uccidere le spore germinate con prodotti fitosanitari curativi che tuttavia non sono disponibili in agricoltura biologica Il rischio di infezione è dato dallaltezza della linea rossa RIM < 100 = infezione leggera RIM 100 300 = infezione media RIM >300 = infezione pesante Foto adattata da rimproeu

Ulteriori informazioni:

• Controllare Organic Farm Knowledge piattaforma per raccomandazioni più pratiche.
RIMpro apple scab modello di previsione.
Article in the Bioaktuell magazine sul modello di previsione della ticchiolatura del melo RIMpro (in tedesco).
Other apple scab forecast models: Fruitweb, Farm Software, Simscab, Metos
• Opuscolo tecnico (in tedesco) su plant protection in organic pome fruit farming nel negozio del FiBL.

Autori: Clémence Boutry, Mathias Ludwig, Hans-Jakob Schärer.

Biofruitnet
Biofruitnethttps://biofruitnet.eu
BIOFRUITNET immagina un futuro in cui la produzione di frutta biologica nell'UE sia facile da realizzare, redditizia e sostenibile a lungo termine.
Devi leggere
‹ adv ›
Articoli recenti