sabato, 15 Giugno, 2024
HomeNotizieGlifosato: proposta proroga di dieci anni per l'uso nell'Ue

Glifosato: proposta proroga di dieci anni per l’uso nell’Ue

La Commissione europea ha proposto una proroga di dieci anni per l’uso del glifosato nell’Ue, basandosi su una raccomandazione dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare. Ora Stati membri e Parlamento europeo dovranno approvarla

‹ adv ›

La sostanza, utilizzata negli erbicidi come i diserbanti, è stata oggetto di controversie da quando, nel 2015, l’agenzia oncologica dell’Organizzazione Mondiale della Sanità lo ha dichiarato „probabilmente cancerogeno” per l’uomo.

L’autorizzazione per l’utilizzo nell’Unione era scaduta nel dicembre 2022, ma è stata temporaneamente prorogata in attesa delle valutazioni dell’Efsa, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare e dell’Echa, l’agenzia chimica dell’UE.

La Commissione europea ha adottato la decisione in seguito a una valutazione dell’Efsa dello scorso luglio, che non evidenzia motivi di preoccupazione. I funzionari hanno tuttavia riconosciuto che l’analisi presentava lacune nei dati e non raggiungeva conclusioni su alcuni aspetti, tra cui le diete dei consumatori.

I Paesi dell’Ue esamineranno la raccomandazione della Commissione il 22 settembre e il voto sul tema è previsto per il 13 ottobre. L’autorizzazione richiede l’approvazione della maggioranza qualificata degli Stati membri, cioè il 65% degli Stati che compongono l’Ue, con almeno il 55% della popolazione.

‹ adv ›

Se la raccomandazione verrà approvata, i Paesi potranno poi decidere se immettere sul mercato prodotti contenenti glifosato, in base ai rischi agricoli e ambientali.

Critiche alla decisione

Rispondendo alla decisione, il presidente della commissione Ambiente del Parlamento europeo, Pascal Canfin, ha denunciato la decisione per violazione dei pareri scientifici.

Un funzionario comunitario ha dichiarato che 17 Stati membri hanno sollevato questioni tecniche in merito alla decisione. In passato, alcuni Stati membri, tra cui Francia e Lussemburgo, avevano preso in considerazione la possibilità di imporre restrizioni all’uso di prodotti contenenti glifosato.

Ma il ministro francese dell’Agricoltura Marc Fesneau ha dichiarato in un’intervista a Ouest France la scorsa settimana che Parigi avrebbe appoggiato la decisione dell’Ue:

„Ci fidiamo della scienza, degli studi che dicono che il glifosato non pone un problema di cancerogenicità”, ha detto.

Diverse Ong chiedevano alla Commissione di vietare la sostanza, adducendo rischi per la salute umana, la biodiversità e l’agricoltura.

Pesticides Action Network Europe ha dichiarato che la decisione è „in netto contrasto con la volontà degli europei”, citando un recente sondaggio Ipsos in sei Paesi dell’Ue, secondo il quale solo il 14% dei cittadini è favorevole alla proroga dell’uso del glifosato.

Fonte dell'articoloit.euronews.com
Devi leggere
‹ adv ›
Articoli recenti