sabato, 20 Aprile, 2024
HomeAgroEcoStrategie di controllo per ridurre l'infezione da fumaggini in melicoltura biologica

Strategie di controllo per ridurre l’infezione da fumaggini in melicoltura biologica

Le fumaggini sono costituite da molti agenti patogeni che variano di anno in anno, ma anche durante la stagione. Il danno è evidenziato da macchie scure sulla superficie del frutto (foto A-B). Durante la conservazione le macchie possono aumentare la loro dimensione (foto C).

‹ adv ›

Utilizzando sistemi di coperture in campo (p. es. keep in touch system) si riduce la pressione delle fumaggini (foto D). L’impiego di macchine spazzolatrici sui frutti dopo la conservazione favorisce la pulizia dei frutti dalle macchie (foto E).

Il rischio di avere un attacco da fumaggini è minore quando il frutteto è localizzato in zone arieggiate e se si utilizzano varietà a maturazione precoce.

Raccomandazioni pratiche

• Applicare tutte le misure preventive che mantengano
l’impianto in condizioni asciutte:
-la chioma degli alberi non dev’essere troppo densa.
-Bisogna tagliare l’erba sotto il filare effettuando costanti passaggi.
-Evitare tutti i fattori che prolungano la bagnatura delle foglie e aumentano l’umidità.
-Evitare sistema di irrigazione sovra chioma. La bagnatura prolungata delle foglie aumenta il rischio di attacco.
• Evitare infestazioni di afidi. La melata prodotta dagli afidi provoca un elevato rischio di attacco.
• Evitare l’uso di fertilizzanti fogliari (preparati di alghe o composti azotati anche organici).
• Evitare condizioni di umidita troppo elevate durante la conservazione.
• I prodotti fitosanitari maggiormente utilizzati sono: rame, polisolfuro, bicarbonato di potassio e sodio. L’efficacia attualmente non è chiara in quanto gli agenti patogeni sono diversi e cambiano da regione a regione.
• Si effettuano trattamenti a base di saponi. Ha anche un’azione indiretta contro le fumaggini, poiché riesce a sciogliere la melata prodotta dagli insetti fitofagi, ed inoltre aiuta a eliminare le uova deposte sulle foglie. Si consiglia di non effettuare trattamenti troppo frequenti, in quanto può favorire la comparsa di Neofabraea spp.
• Eliminare dal frutteto le mummie in quanto provocano un alto rischio di infezione (Foto F).

Ulteriori informazioni
• M. Kelderer, C. Casera, A. Mora Vargas and S. Öttl (2020). Approaches how to reduce sooty mold on organically produced apples. Proceedings Ecofruit conference 2020. Available at: https://www.ecofruit.net/wp-content/uploads/2020/04/6_Kelderer_41-46.pdf.

‹ adv ›

Author: Alfredo Mora Vargas, Markus Kelderer

Biofruitnet
Biofruitnethttps://biofruitnet.eu
BIOFRUITNET immagina un futuro in cui la produzione di frutta biologica nell'UE sia facile da realizzare, redditizia e sostenibile a lungo termine.
Devi leggere
‹ adv ›
Articoli recenti