sabato, 15 Giugno, 2024
HomeNotizieTorna il concorso enologico regionale „L'Umbria del vino”

Torna il concorso enologico regionale „L’Umbria del vino”

Torna con la terza edizione il concorso enologico regionale „L’Umbria del vino” rivolto alle aziende vitivinicole umbre, quindi con sede o unità locali produttive nella regione.

‹ adv ›

A promuoverlo è la Camera di commercio, grazie alla sua azienda speciale Promocamera, di concerto con la Regione, le associazioni di rappresentanza degli agricoltori Coldiretti, Confagricoltura e Cia, il 3A Parco tecnologico agroalimentare, l’associazione Strade del vino e dell’olio e Confcooperative.

Unico concorso enologico umbro ad essere stato autorizzato già dal 2021 dall’allora Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali e che quindi si differenzia – spiegano gli organizzatori in una nota – da un classico premio e banco di assaggio soprattutto per l’accurata procedura ministeriale alla quale sono sottoposte le vari fasi in cui si articola.

La terza edizione sarà illustrata martedì 7 novembre alle 12 nel corso di una conferenza stampa in programma nella sala del Consiglio della sede di Perugia della Camera di commercio dell’Umbria alla presenza, tra gli altri, del presidente Giorgio Mencaroni (presidente del comitato organizzatore del premio) e del segretario generale Federico Sisti (pubblico ufficiale del concorso).

„L’Umbria del vino” ha tra i suoi obiettivi principali quelli di valorizzare l’opera delle cantine umbre, con particolare riferimento alle medie e piccole realtà, per favorirne la conoscenza e l’apprezzamento nei consumatori nonché rafforzarne la presenza nei mercati locali, nazionali e internazionali; di stimolare sempre di più i produttori verso un miglioramento della qualità del prodotto; e infine di sostenere lo sviluppo del turismo attraverso la diffusione del patrimonio enogastronomico di eccellenza del territorio.

‹ adv ›

Il concorso è dedicato alle seguenti categorie di prodotto: vino bianco, vino rosso, vino rosato, vino spumante di qualità, vino frizzante, vino dolce.

I vini partecipanti, eccetto i vini spumanti di qualità, devono essere classificati esclusivamente come denominazione di origine controllata, denominazione di origine controllata garantita e indicazioni geografiche tipiche.

Le cantine che intendono partecipare – è detto ancora nella nota della Camera di commercio – devono inviare la domanda di partecipazione, sulla base del facsimile scaricabile dai siti www.umbria.camcom.it e www.promocameraumbria.it, tramite email a [email protected] nel periodo compreso tra il primo novembre e il 4 dicembre. Le fasi concorsuali si concluderanno entro febbraio 2024.

I vini in concorso saranno esaminati da una commissione di degustazione, presieduta ancora dal presidente nazionale e internazionale degli Enologi Riccardo Cotarella, composta da sette membri, di cui almeno quattro tecnici degustatori ed i restanti scelti fra esperti del settore vinicolo, sommelier, specialisti nell’ambito della comunicazione e della ristorazione, individuati tra professionisti con consolidata esperienza, a livello nazionale ed internazionale anche non umbri.

I vini che hanno ottenuto un punteggio di almeno 85/100 centesimi, concorrono all’assegnazione di specifici premi. A salvaguardia del prestigio delle aziende, non viene reso noto al pubblico il nome delle imprese partecipanti, salvo le vincitrici. Per i vini vincitori è prevista la possibilità di utilizzare un bollino da applicare sulle confezioni. E tra le azioni promozionali rivolte sempre ai vincitori, sono in programma attività all’interno di manifestazioni di settore nazionali e internazionali.

Il regolamento completo del concorso e la relativa modulistica sono consultabili sui siti www.umbria.camcom.it, www.promocameraumbria.it.

Per maggiori informazioni segreteria del concorso enologico regionale „L’Umbria del Vino” presso Promocamera – Azienda speciale della Camera di commercio dell’Umbria 075.9660589/075.9660639 [email protected] www.promocameraumbria.it.

Fonte dell'articoloansa.it
Devi leggere
‹ adv ›
Articoli recenti