domenica, 25 Febbraio, 2024
HomeNotizieLa Romania annuncia la volontà di potenziare il fotovoltaico entro il 2030

La Romania annuncia la volontà di potenziare il fotovoltaico entro il 2030

Il presidente rumeno Klaus Iohannis ha dichiarato di voler installare oltre otto gigawatt (GW) di produzione di energia rinnovabile fotovoltaica entro il 2030, in occasione del vertice sul clima COP28 tenutosi a Dubai nel fine settimana, dopo l’adesione del suo Paese all’Alleanza solare internazionale.

‹ adv ›

Dubai ospita quest’anno la Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, nota come COP28. L’evento chiave che riunisce i capi di Stato e le parti interessate al clima è iniziato sabato e si concluderà lunedì.

Anche la Romania ha presentato i suoi impegni in materia di azione per il clima, annunciando che si impegnerà per raggiungere otto GW di capacità di energia solare entro il 2030, aggiungendo che prevede che questa capacità contribuisca al 24% del suo consumo finale lordo di elettricità da fonti rinnovabili.

Ma per raggiungere questi obiettivi, il presidente ha sottolineato l’importanza della cooperazione internazionale, evidenziando la necessità di collaborare nei finanziamenti, nello sviluppo tecnologico e nel rafforzamento della capacità solare.

„L’adesione a questa Alleanza sosterrà la Romania nell’attuazione dei suoi ambiziosi obiettivi in materia di energia solare inclusi nel Piano nazionale per l’energia e il clima”, ha aggiunto, sottolineando l’importanza della cooperazione globale in materia di finanziamenti, sviluppo della tecnologia e potenziamento delle capacità attraverso alleanze come questa.

La forte capacità potenziale della Romania di catturare l’energia solare è stata evidenziata dal Ministro dell’Energia Sebastian Burduja, che ha sottolineato come il Paese sia classificato nella zona europea B in termini di insolazione e abbia circa 210 giorni di sole all’anno.

‹ adv ›

Gli studi citati da Burduja stimano il potenziale tecnico solare della Romania a 19,35 GW (25,80 TWh), con circa 18,05 GW (24,18 TWh) ritenuti economicamente sostenibili in scenari di costi minimi.

L’International Solar Alliance (ISA) è concepita come una coalizione di Paesi ricchi di risorse solari per affrontare le loro particolari esigenze energetiche. È stata lanciata il 30 novembre 2015 da India e Francia per attuare gli Accordi sul clima di Parigi.

Fonte dell'articoloeuractiv.it
Devi leggere
‹ adv ›
Articoli recenti