mercoledì, 22 Maggio, 2024
HomeNotizieCia, produzione nocciola Igp Piemonte è a rischio

Cia, produzione nocciola Igp Piemonte è a rischio

La Cia del Piemonte è fortemente preoccupata per il futuro delle coltivazioni di nocciola, che stanno affrontando una grave crisi.

„La siccità con il sensibile calo delle produzioni – osserva il presidente regionale Gabriele Carenini – sta mettendo fuori gioco la coltivazione della Nocciola Igp Piemonte, con gravi rischi per le aziende agricole che in questi anni hanno investito nel settore. Il clima siccitoso e straordinariamente caldo ha mandato in sofferenza le piante, riducendo la produzione fino al 30-40%. Il prezzo è diventato insufficiente a remunerare le spese: serve un aumento delle quotazioni di almeno il 30% altrimenti molti impianti finiranno fuori mercato”.

„E’ un pessimo segnale – aggiunge Carenini – il fatto che alla tradizionale Fiera della nocciola di Castagnole quest’anno non sia emersa l’indicazione delle quotazioni di mercato. Vuol dire che il prezzo non è più locale ma globale, il che per la tonda gentile trilobata non è accettabile perché non tiene conto delle particolari qualità e condizioni di produzione di questa pregiata varietà di nocciole, che notoriamente non ha rese elevatissime e non può competere con le varietà da produzione intensiva”.

„Se non raggiunge una quotazione tra i 300 e 360 euro al quintale – sottolinea Carenini – la produzione della Nocciola Piemonte Igp non è più sostenibile, soprattutto nelle zone collinari più periferiche che in questa coltivazione avevano trovato uno sbocco lavorativo altrimenti difficile”.

Fonte dell'articoloansa.it
Devi leggere
‹ adv ›
Articoli recenti