mercoledì, 5 Ottobre, 2022
HomeNotizieBiometano, c’è il decreto per gli incentivi Pnrr

Biometano, c’è il decreto per gli incentivi Pnrr

Il Ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, ha firmato il nuovo decreto in tema di incentivi per la produzione del biometano, finanziata attraverso una dotazione di 1,7 miliardi di euro del Pnrr.

Il decreto prevede incentivi per la costruzione di nuovi impianti di produzione di biometano sostenibile (da rifiuti organici o agricoli) o riconvertiti da precedenti produzioni agricole di biogas e contribuisce alla crescita del gas rinnovabile, importante per la politica di decarbonizzazione, per lo sviluppo dell’economia circolare e anche, in coerenza con le indicazioni europee riportate nel piano RePowerEu, per sostenere la riduzione della dipendenza dal gas estero.

La misura di aiuto è stata recentemente oggetto di una decisione di compatibilità con la normativa in materia di aiuti di Stato da parte della Commissione europea. In particolare il decreto firmato prevede:

  • un contributo in conto capitale del 40% sulle spese ammissibili dell’investimento sostenuto, nei limiti del costo massimo di investimento ammissibile;
  • un incentivo sulla produzione, con tariffe differenziate sulla base dei costi degli impianti;
  • contingenti di potenza annui messi a disposizione, in linea con gli impegni di spesa del Pnrr, finalizzati a valorizzare il potenziale delle riconversioni degli impianti biogas esistenti e la nascita di nuove produzioni.

L’accesso agli incentivi avverrà tramite aste pubbliche competitive al ribasso sulle tariffe incentivanti che si svolgeranno dalla fine del 2022 al 2024 e comunque fino all’esaurimento delle relative disponibilità economiche del Pnrr.

L’adozione del decreto, che entrerà in vigore solo dopo la registrazione della Corte dei Conti e la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale, permetterà l’avvio delle prime procedure entro la fine del 2022.

Devi leggere
‹ adv ›spot_img
Articoli recenti