martedì, 21 Maggio, 2024
HomeNotizieA Tunisi la fiera dell'agricoltura biologica e agroalimentare

A Tunisi la fiera dell’agricoltura biologica e agroalimentare

E’ stata inaugurata, presso la sede della Confindustria tunisina, la quattordicesima edizione di ‘Bio EXPO’, fiera dell’agricoltura biologica e agroalimentare volta a promuovere i prodotti biologici, dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato (Utica).

‹ adv ›

L’evento, fino a domani, è organizzato da Ife Tunisia, agenzia specializzata nell’organizzazione di fiere ed esposizioni, in collaborazione con il ministero dell’Agricoltura, delle Risorse Idriche e della Pesca e l’Unione Nazionale degli Operatori del Biologico (UNObio).

Partecipano alla fiera un centinaio di espositori (produttori e fornitori di servizi) provenienti da Tunisia, Algeria, Arabia Saudita, Francia e Italia, professionisti specializzati in produzione di cereali biologici certificati, olio d’oliva, datteri, miele e cosmetici.

In programma l’organizzazione della terza edizione del concorso „Dido International” per il miglior olio d’oliva biologico ed extravergine, con la partecipazione di oltre 21 produttori.

Non mancheranno conferenze, degustazioni e laboratori volti a sensibilizzare i bambini sui benefici del cibo biologico.

‹ adv ›

Il segretario di Stato per le Risorse Idriche, Ridha Gabouj, ha sottolineato che il settore dell’agricoltura biologica rimane promettente, poiché è stato sostenuto dal 1999 per creare le giuste condizioni, soprattutto a livello istituzionale.

Parlando ai giornalisti, ha citato la creazione di una direzione generale per l’agricoltura biologica e la pubblicazione di una serie di testi.

Gaboui ha sottolineato che l’agricoltura biologica, che si estende su 227.000 ettari, offre 8.000 posti di lavoro (produttori ed esportatori) e genera un reddito dalle esportazioni di circa 1.150 milioni di dinari (349 mln di euro) .

Secondo gli organizzatori, i proventi delle esportazioni di prodotti biologici sono in aumento del 65% rispetto al 2022, un dato positivo dovuto principalmente all’aumento di quasi il 72% del valore delle esportazioni di olio d’oliva.

Fonte dell'articoloansa.it
Devi leggere
‹ adv ›
Articoli recenti