sabato, 3 Dicembre, 2022
HomeArticoloVerdure speciali. Scopri 9 varietà che "colorano" il giardino

Verdure speciali. Scopri 9 varietà che “colorano” il giardino

Pomodori, peperoni, cetrioli, melanzane, cavoli o patate sono verdure coltivate tradizionalmente nell’orto. Ogni anno optiamo per varietà produttive o adatte alle esigenze dei coltivatori.

In questo articolo, invece, parleremo di varietà meno coltivate, ma che sicuramente delizieranno non solo le vostre papille gustative, ma anche i vostri occhi.

Peperoncini piccanti decorativi

Gli amanti del piccante adoreranno sicuramente l’idea di piantare dei cespugli di peperoncino decorativo in giardino o in un vaso direttamente sul terrazzo.

Ma un tale pepe può anche essere coltivato in un vaso di fiori sulla finestra: sia bellezza che benefici!

Alcune varietà possono essere coltivate anche in piena terra. È bene che i cespugli siano compatti, piccoli, e i peperoni possono essere usati come spezia e sono adatti anche per l’essiccazione.

Gli ibridi sono generalmente molto produttivi, alcuni possono dare fino a 70 peperoni per pianta. Durante la maturazione, i frutti di alcuni possono cambiare colore più volte: dal viola al crema, poi virano all’arancione e al rosso vivo. Il più “pungente”, ovviamente, essendo l’ultimo!

Mini Cetrioli (Cucamelon)

A prima vista sembra un’anguria in miniatura, ma a un esame più attento sembra più un cetriolo, sia nel gusto che nell’aspetto (foglie, fiori, polpa).

Questa pianta non può vantarsi delle dimensioni dei frutti – sono lunghi poco più di 2 cm – ma è interessante perché non si tratta di una coltura senza pretese e del suo aspetto originale.

Molto spesso, il cucamelon viene coltivato per la decorazione, ma ha anche fedeli intenditori del gusto dei piccoli “cetrioli”: questi sono bambini!

La diversità della loro varietà è ancora piccola, ma è solo questione di tempo. Può essere coltivato da piantine o seminato direttamente in pieno campo, come i cetrioli.

La varietà più popolare è la Melotriya, una liana erbacea.

La pianta può essere piantata in vaso sul balcone come coltura indoor. Si consiglia di annaffiare e allentare regolarmente il terreno, nonché di nutrire con fertilizzanti complessi due volte a stagione.

Patate viola

Sapevi che le persone mangiano patate da circa 8.000 anni e le patate viola vengono coltivate dal 19° secolo? Sono state coltivate incrociando le specie coltivate di questa pianta con quelle selvatiche ed ha acquisito il suo colore insolito per l’alto contenuto di antociani (sono contenuti anche nei mirtilli, more, uva).

Queste sostanze sono incredibilmente utili per il corpo: hanno un’elevata attività battericida, rafforzano le pareti dei vasi sanguigni, proteggono le cellule dai radicali liberi e migliorano la vista.

Inoltre, tali patate contengono acido clorogenico, un antiossidante che aiuta a ridurre il tessuto adiposo durante l’esercizio e protegge il fegato.

Le patate viola sono consigliate per le persone con sistema immunitario indebolito e malattie croniche come diabete, ipertensione, malattie cardiovascolari, nonché nei periodi di riabilitazione dopo l’intervento chirurgico.

E da questi tuberi puoi cucinare dolci originali. Alcune varietà mantengono il loro speciale colore viola dopo l’ebollizione, mentre contengono anche una grande quantità di antiossidanti e amido, che consente ai tuberi con polpa rosa di avere un bell’aspetto in insalate e purè di patate.

Altre varietà viola sono interessanti non solo per il colore porpora unico della buccia e della polpa, ma anche per la resistenza alle principali malattie della patata e l’elevata adattabilità alle diverse condizioni di coltivazione.

Oltre alle originali patate viola, puoi sorprendere i tuoi vicini con altre colture insolite coltivando patate dolci o scorzonera.

Carote di diversi colori

Le varietà tradizionali di carote arancioni differiscono per maturazione, dimensioni e forma delle radici, gusto e scopo della coltivazione (per la conservazione o la lavorazione, per insalate o succhi).

Oltre al colore arancione, ci sono molte varietà di carote di altri colori: viola, rosso, bianco, giallo e persino nero!

Ognuna di queste varietà è utile a modo suo grazie al contenuto di diversi pigmenti vegetali. E non è affatto necessario scegliere una classica carota colorata.

Inoltre, la carota arancione era conosciuta solo nel XVI secolo grazie ai coltivatori di ortaggi olandesi, mentre le carote con radici gialle e rosse sono note dal X-XI secolo.

Di solito sono varietà a maturazione tardiva e offrono ottimi raccolti. I rizocarpi hanno varie sfumature, per lo più con un nucleo arancione, crescono fino a 20 cm di lunghezza e possono essere conservati a lungo.

Queste carote hanno un sapore dolce e contengono una grande quantità di nutrienti, il che le rende un ottimo integratore vitaminico per la dieta. E il colore originale aggiungerà varietà ai piatti tradizionali.

Melanzane bianche

La varietà di melanzane bianche è stata creata già nel XIX secolo, rimuovendo dalla polpa il pigmento antocianico, che conferisce alle verdure e ai frutti di bosco un colore viola e un caratteristico sapore acidulo.

Si ottennero così degli ibridi, incolori e con alcune proprietà utili, ma dal gusto gradevole e delicato, polpa morbida, quasi senza semi e senza amarezza. Queste melanzane si possono mangiare anche crude.

La loro coltivazione non è più difficile delle tradizionali varietà di colore blu. L’unica piccola differenza è che le melanzane sono un po’ più termofile, e una temperatura di circa 25°C sarà ottimale per lo sviluppo delle piantine.

I frutti possono essere ben conservati e facili da trasportare. Esistono anche varietà baby, ovvero nane, originali ibridi per la coltivazione indoor con piccoli frutti tondeggianti bianco crema che pesano circa 80 g.

Pianta queste piante in vaso e raccogli utili frutti in miniatura in qualsiasi momento dell’anno!

Pomodori colorati, pomodori a strisce

Nel tempo, ogni coltivatore di pomodori determina da solo le varietà migliori e preferite che cerca di coltivare ogni anno.

Ma alla fine, l’anima di un giardiniere entusiasta richiede sempre esperimenti, il che significa che puoi e dovresti provare nuove varietà, con frutti dalle forme e sfumature più insolite.

Ad esempio, a righe, blu o nere. Inoltre, il gusto dei pomodori di diversi colori è diverso: scegli quello che ti piace di più!

Sono note varietà a strisce. Questa insolita varietà di colori può essere coltivata in serra e in piena terra nelle regioni meridionali.

Pomodori neri. I pomodori scuri sono leggermente diversi da tutte le altre varietà multicolori: non tutti i giardinieri sono pronti ad andare così lontano nei suoi esperimenti.

Tuttavia, i cosiddetti pomodori indaco raccolti sono una delle varietà più utili di questa coltura.

Il loro colore blu scuro, viola o nero è spiegato dalla presenza dello stesso pigmento antocianico, che, quando raggiunge il corpo umano, blocca i processi infiammatori, previene lo sviluppo delle cellule tumorali, stimola la funzione cerebrale, rafforza il cuore e i vasi sanguigni.

Cavolfiore viola

In termini di frequenza e volume delle colture, il cavolfiore è al secondo posto al mondo dopo il cavolo bianco, il che non sorprende per il suo aspetto gradevole, le pratiche agricole relativamente semplici e le proprietà utili di questa coltura.

Pochi sanno che il cavolfiore può avere una varietà di colori: rosso, giallo, viola. E perché non scegliere una varietà più interessante nella nuova stagione?

Oltre al gusto gradevole e alla consistenza delicata, questo vaso è pregiato per il suo alto contenuto di iodio e antociani, che gli conferiscono un colore violaceo.

Il cavolfiore romanesco è una varietà con boccioli floreali commestibili della specie Brassica oleracea. Documentata per la prima volta nell’Italia del XVI secolo, la varietà ha una forma che si avvicina naturalmente a un frattale. Rispetto a un cavolfiore tradizionale, ha una consistenza più soda e un delicato aroma di nocciola.

Ravanello colorato

Il “materiale” più adatto per veloci esperimenti primaverili in giardino o anche sul davanzale è il ravanello.

Sembra che questo ritaglio non dovrebbe essere affatto rosso o rosso-bianco. Esistono varietà di ravanello con epidermide gialla, rosa, bianca, viola e tutte contengono varie preziose vitamine. Un campo enorme per la creatività sia nel giardinaggio che in cucina!

Devi leggere
‹ adv ›spot_img
Articoli recenti