mercoledì, 5 Ottobre, 2022
HomeArticoloCome ripristinare le viti dopo le piogge di grandine

Come ripristinare le viti dopo le piogge di grandine

Il modo in cui ripristiniamo le viti dopo la grandine dipende dal momento del disastro, dalla fase di vegetazione dei ceppi e, ovviamente, dalla durata e dall’intensità della grandine.

Se le ceppaie sono state colpite dalla grandine durante il primo periodo di vegetazione, quando si registra la crescita dei germogli, le ceppaie possono essere facilmente ripristinate.

In questo caso, è molto importante effettuare trattamenti contro le malattie, perché le ferite da grandine sono una porta d’ingresso per le infezioni, gli agenti patogeni raggiungono la pianta molto rapidamente e la pianta ha più difficoltà a farvi fronte a causa delle sue condizioni.

Se le piante sono state colpite dalla grandine nella seconda stagione di crescita, le parti colpite vengono accorciate. Di solito, entro 4-5 giorni dalla grandine iniziano a imbrunire.

L’operazione mira a provocare la crescita delle piantine e a ripristinare le foglie. Se più del 75% dei germogli sono stati distrutti, vengono accorciati in steli verdi a 1-2 occhi, anche per stimolare la crescita delle gemme. Su un mazzo fruttifero vengono lasciati 4-6 punti di crescita.

Se le ceppaie sono danneggiate nella fase di crescita dei germogli e gran parte delle foglie sono distrutte, i germogli vengono accorciati in prossimità della lunghezza delle corde fruttifere per stimolare lo sviluppo dei giovani germogli principali in fase di maturazione che serviranno come corde fruttifere nell’anno successivo.

Le ceppaie di vite colpite dal gelo o dalla grandine richiedono cure particolari. Innanzitutto, richiedono l’introduzione di fertilizzanti di base o di un’alimentazione supplementare.

Allo stesso tempo, è necessario prestare maggiore attenzione al monitoraggio delle ceppaie per prevenire lo sviluppo di malattie e parassiti. L’obiettivo principale a questo proposito è mantenere una superficie fogliare sana e una buona maturazione dei germogli.

Devi leggere
‹ adv ›spot_img
Articoli recenti